Restyling sito web: quando serve una nuova veste per il tuo sito.

Non riesci ad accedere al tuo sito dallo smartphone? Pensi di avere un buon sito ma non è efficace? È proprio il caso di fare un restyling al tuo sito web.

Il sito web è il biglietto da visita più importante per la tua azienda, lo strumento che manifesta credibilità attraverso il quale puoi attrarre, persuadere e convertire, esatto convertire: perchè un sito web che non genera contatti è completamente inutile.
Ecco perchè è importante avere un sito efficiente, pensato per l’utente, che possa essere utilizzato in modo facile ed intuitivo anche dallo smartphone (oggi il 40% dei siti è visitato dal mobile)
Ti stai chiedendo quindi se è il caso di rifare il tuo sito web?

I 5 motivi per cui vale la pena cambiare il tuo sito:

1. Se la grafica del tuo sito non è più attuale

Quando si parla di fare un restyling del sito web si pensa istintivamente ad un cambiamento della grafica.
Ammettilo, l’hai pensato anche tu leggendo il titolo di questo articolo?
Sì, la grafica è importante ma come vedremo non è l’unico aspetto da tenere in considerazione. Ad ogni modo ci si può trovare nella situazione in cui il motivo principale che ci spinge a rivedere il nostro sito web è proprio la grafica.
Layout poco accattivanti, colori che non rispecchiano l’identity aziendale, font illeggibili, grafiche poco professionali sono alcuni esempi. Fino a qualche anno fa, navigando sul web ci si poteva tranquillamente imbattere in siti internet con pagine glitterate, bottoni lampeggianti e tasto “skip intro” e a qualcuno capita ancora oggi.
Non è detto che il tuo caso sia disperato, non tutti hanno l’urgenza di rivedere il sito da zero. Talvolta si ha solo bisogno di rinnovare l’aspetto grafico optando per uno stile più moderno ed innovativo.
Cambiare font, colori, sfondi, icone e formattazione dei testi potrebbe “svecchiare” il tuo sito web e renderlo più attraente agli occhi dei visitatori. Per ottenere ottimi risultati non devi strafare!
Lo sapevi che le nuove tendenze del web-design valorizzano il minimalismo e la semplicità? Ma ricordati che affidarsi ad uno studio grafico professionale può fare la differenza!

2. Se hai un sito web statico

Sono passati anni da quando hai commissionato lo sviluppo del tuo sito web e da allora non è stata più apportata alcuna modifica?
Se il tuo sito è stato fatto in Flash sicuramente non è SEO Friendly e non può essere indicizzato dai motori di ricerca.

Questo costituisce un impedimento poiché limita pesantemente la visibilità del tuo sito web. Un altro problema dei siti web che utilizzano tecnologie passate è che spesso non consentono di gestire in maniera autonoma il proprio sito e di interagire con gli utenti.
Oggi invece, grazie ai moderni CMS (Content Management System) è possibile apportare modifiche e gestire i contenuti anche senza avere conoscenze tecniche di programmazione web. I siti internet dinamici, a differenza di quelli statici, consentono poi di interagire con gli utenti attraverso l’inserimento di specifici tools.

Un esempio su tutti? I social network. Integrarli all’interno del proprio sito può essere utile per accrescere la rete di contatti e fidelizzare i visitatori. Oggi l’evoluzione delle tecnologie richiede di stare al passo con i tempi per essere competitivi.

3. Se il tuo sito non è in linea con l’immagine aziendale

Immagina il sito internet come una fotografia, in grado di catturare un momento e fissarlo nel tempo. La tua azienda però non è un’entità statica: cresce, cambia, si evolve.
Ecco che talvolta può essere necessario effettuare un restyling del sito web, per riallineare il sito alle esigenze dell’azienda.
In questo caso il cambiamento deve riguardare tutti quegli elementi distintivi (colori, font, grafiche, layout, testi, ecc.) che concorrono a definire l’identity aziendale.
L’azienda ha cambiato gradualmente il suo posizionamento per adattarsi ai cambiamenti del mercato? Si è modernizzata dotandosi di nuove infrastrutture? Ha ampliato la propria gamma istituendo nuove linee di prodotto?
Il sito web deve rappresentare al meglio non solo l’azienda ma anche i suoi cambiamenti. Riconoscere il sistema valoriale alla base della filosofia aziendale e tradurla per mezzo di elementi visivi è il compito forse più importante di chi effettua un’operazione di restyling. Saper valorizzare la propria immagine e trasmettere un’immagine coerente di sé contribuisce a creare impressioni positive e a migliorare la reputazione aziendale.

4. Se il tuo sito non assolve gli obiettivi

Può capitare che con il passare del tempo un sito non assolva più gli obiettivi per il quale è stato creato.
Hai progettato un sito di e-commerce ma le vendite online sono diminuite al posto di aumentare? Pensavi che con un sito web nel medio-lungo periodo avresti moltiplicato i tuoi contatti ma così non è stato? Ti sei accorto che i tuoi competitors utilizzano il sito per offrire molti servizi e tu sei rimasto indietro?
Questi sono solo alcuni dei “campanelli di allarme” che ti suggeriscono che qualcosa non va.
Rifletti sul motivo che ti ha spinto ad aprire il tuo sito aziendale e su cos’è cambiato rispetto ad allora.
Forse il problema non sei tu, ma è il mondo intorno a te che è cambiato (il settore in cui operi si è gradualmente trasformato). Il tuo cambiamento non deve essere improvviso, ma deve essere pensato e orientato al raggiungimento di un obiettivo. Pertanto il primo passo da fare è inserire il tuo sito web all’interno di una strategia di marketing.

Non pensare al sito come ad un elemento isolato ma come ad un canale che, all’interno di in una strategia di comunicazione integrata, ti consente di comunicare con il tuo pubblico e valorizzare la tua attività di business.

5. Se il tuo sito non è compatibile con altri dispositivi

Talvolta può essere necessario effettuare un restyling del sito web per migliorare le caratteristiche tecniche e funzionali.
Magari occorre intervenire a livello SEO per migliorare il posizionamento del sito web oppure ripensare alla struttura dei contenuti per renderla più semplice e intuitiva. Adottando una buona strategia SEO, gran parte degli interventi di restyling di un sito web sono volti a migliorare l’usabilità.
Un altro valido motivo per rinnovare il proprio sito internet è quello di progettare una grafica completamente responsive. Oggi le persone utilizzano quotidianamente smartphone e tablet per collegarsi ad Internet, ricercare informazioni e fare acquisti online.
Che cosa succederebbe se il tuo sito non fosse responsive e quello del tuo concorrente sì?

Avere un sito web che non può essere visualizzato correttamente su qualunque dispositivo è evidentemente uno svantaggio. Senza contare il fatto che i siti web non responsive vengono ulteriormente penalizzati dai motori di ricerca.
Alcuni stimano che, a causa dei browser che si aggiornano costantemente e dei nuovi sistemi di programmazione sviluppati, il ciclo di vita massimo di un sito web sia di cinque anni.
Come abbiamo visto, l’evolversi della tecnologia richiede degli interventi per stare al passo con i tempi e risultare competitivi. Se pensi che sia arrivato il momento di fare un restyling del tuo sito web non affidarti al primo che capita, rivolgiti alla nostra agenzia di comunicazione per dare una nuova veste al tuo sito web, in linea con i tuoi obiettivi e strategie aziendali.

Condividi la tua opinione